Le magie di Francesca Pastore

Bellissime le sculture e le opere in ceramica

Si concluderà domani la personale dell'artista lucana ma romana d'adozione Francesca Pastore, in allestimento presso la sala Mostre del Palazzo Comunale di Rieti dallo scorso 2 aprile. La mostra , priva di un vero e proprio titolo, è una sorta di micro-antologia interiore della pittrice che ha scelto di risiedere e soprattutto di dedicarsi all'arte proprio nel verde e nella tranquillità della Sabina. Per la sua ventesima personale, Francesca Pastore si conferma ancora una volta un'artista a tutto tondo, capace di realizzare con ugual talento opere di pittura, di scultura e di ceramica: In particolare, i lavori attualmente esposti nella Sala Mostre del Palazzo Comunale sono olli su cartoni e piatti in ceramica che coprono circa un triennio di lavoro (dal 2004 al 2007). "Il mio star bene in questo meraviglioso territorio - ha dichiarato l'artista - è il vero e unico filo conduttore che lega tutte le opere qui esposte. Più che con i temi raffiguranti (pesci, galline e rose n.d.r) ho voluto rappresentare tutte le emozioni e la serenità che mi emana la Sabina attraverso l'utilizzo di colori intensi e piacevoli. Indubbiamente -continua la Pastore - tutte queste opere sono intrinse d'interiorità e sono tutte ispirate dai boschi secolari, dai tramonti e dalla tanta pace che caratterizza il territorio reatino".

TESTI CRITICI
Francesca Pastore: fpastore50@vodafone.it sito by F.P. 31-01-2015 tutti i diritti riservati